A un passo dalla leadership: le neuroscienze entrano in azienda

da | Ott 3, 2022

Non è un mistero il fatto che, se ben gestite, alcune situazioni organizzative e di team che viviamo oggigiorno in azienda possono fare la differenza tra il successo e il fallimento di un’impresa.

Oggi ti presento 5 di queste sfide, e la soluzione secondo me più efficace per affrontarle.

1. Passaggio generazionale (o convivenza di diverse generazioni) in azienda

La differenza d’età, oltre che d’approccio al lavoro, può portare a una dissonanza decisionale: se una generazione può essere portata al pensiero analitico e procedurale basato sull’esperienza, un’altra può contare su una maggiore velocità digitale.

Se non troviamo il modo di appianare queste differenze, la possibilità di errori cognitivi e decisionali si alza incredibilmente, con risultati negativi per l’azienda.

2. Assegnare i ruoli tenendo conto delle attitudini

Spesso accade che il miglior commerciale venga promosso a direttore commerciale, che il miglior tecnico diventi il responsabile tecnico.

Il 90% delle volte, chi ottiene quel posto fatica poi a raggiungere le aspettative di produzione legate a quella carica; non è una questione di competenza nell’ambito, ma di attitudine e predisposizione cerebrale al ruolo!

 3. Formare un team coeso

Se formare un team fosse semplice come sembra, tutte le aziende sarebbero già al top del proprio potenziale produttivo.

I team oggigiorno faticano a muoversi in un’unica direzione, spesso a causa del dinamismo di mercato e a situazioni esterne contingenti, ma anche per un disallineamento di valori, una mancata aderenza alle procedure aziendali, alle regole di ingaggio o comportamento non chiare, e così via.

4. Chiarezza riguardo gli obiettivi aziendali, a tutti i livelli

Mi capita spesso di scoprire, parlando singolarmente con i diversi componenti di un team aziendale, che ognuno interpreta in maniera soggettiva un determinato obiettivo del team, portando naturalmente a incomprensioni sulle metodologie migliori di risoluzione dei problemi o di pianificazione strategica.

5. Adeguata comunicazione e interazione tra risorse

Oggi la comunicazione e l’interazione tra persone è diventata molto più complessa di quella che poteva essere 30 anni fa.

Si sono aggiunte tante variabili: dal contesto ambientale alla competitività, dallo stress (aumentato a dismisura) al continuo evolvere del contesto lavorativo.

Un elemento chiave come la comunicazione deve essere sempre al passo con i tempi, e questo è possibile solo se disponi di un’ottima conoscenza dei componenti del tuo team, di come preferiscono apprendere, operare e interagire.

La soluzione

Esiste qualcosa di trasversale che risolva tutte le situazioni descritte, mitigando la distanza comportamentale, valoriale e di aderenza alla vision aziendale che crea in azienda potenziali rischi di incomunicabilità e irraggiungibilità degli obiettivi?

Sì, esiste: bisogna andare alla base del cervello e degli schemi di comportamento. Tramite il NAPTM, un assessment neuroscientifico applicato a un percorso di coaching innovativo, puoi comprendere le preferenze di funzionamento del cervello dei tuoi collaboratori e colmare definitivamente questo gap.

Se sei curioso di capire di cosa si tratta e tutti i modi in cui puoi applicarlo alla tua vita aziendale, ne parlo il 3 novembre 2022 alle 18:45: un webinar di un’ora dedicato al concetto di leadership e di team, esaminati alla luce delle neuroscienze.

Che tu sia imprenditore o che sia manager di una grande azienda, dedica un’ora del tuo tempo alla tua formazione: potrebbe essere la soluzione che cercavi.

Registrati al webinar cliccando qui sotto: se sei tra i primi cinque, riceverai un assessment NAPTM in omaggio.

Sull'autore

Roberto Patricolo

Sono sempre stato affascinato dal perché delle cose: la curiosità sul funzionamento della natura umana e delle relazioni interpersonali mi accompagna fin dall’infanzia, ed è ora un lavoro che svolgo con passione e soddisfazione.
Credo fermamente nell’equivalenza tra benessere e produttività, a qualsiasi livello: con tutte le competenze e le esperienze che ho vissuto fino ad oggi, sono qui per renderti la migliore versione di te stesso.

Articoli Correlati

Contatti

Affidarti a me vuol dire prendere consapevolezza delle tue capacità e emanciparti dai dubbi e dalle incertezze.
Basta aspettare che le cose cambino da sole: hai già tutto quello che ti serve, permettimi di dimostrartelo.